PC Monitor: Quali sono le differenze tecnologiche fra LCD, LED e IGZO

Prima di acquistare un monitor per il tuo pc, potresti incontrare alcuni acronimi il cui significato ti e' sconosciuto: LCD, LED, OLED, IGZO. Noi di seguito proveremo a chiarirli, analizando quale sia il loro significato e quali siano le loro comunanze e differenze.

Il moderno monitor LCD per computer possono essere prodotti in una versione semplice o più avanzata, ad esempio LED, OLED o IGZO. Ognuno di questi simboli indica che all'interno del monitor esiste una diversa soluzione tecnologica per creare le immagini.

I prodotti più economici sono quelli con un pannello LCD normale, obsoleto. L'acronimo sintetizza Liquid Crystal Display, vale a dire lo schermo a cristalli liquidi. Il nome deriva dalla sua composizione che racchiude realmente una sostanza liquida, intrappolata tra due strati di vetro con molti contatti elettrici. Controllando la corrente elettrica si controlla anche il colore dai Liquid Crystal; in questo modo possiamo creare le immagini. Gli schermi LCD piu' semplici sono quelli delle radio sveglie e quelli di alcuni smartphone, ma ne esistono di diversi tipi: le sigle TN, VA o IPS, ad esempio, indicano diverse possibili implementazioni della tecnologia LCD.

Uno schermo LCD ha dunque lo strato di cristalli liquidi, un insieme di circuiti elettrici che li controlla e un pannello luminoso che fornisce la luce necessaria per rendere lo schermo veramente visibile: è la retroilluminazione. Se non fosse per questo elemento non vedremmo nulla, come se lo schermo fosse spento.

Il pannello per la retroilluminazione in un LCD è fondamentalmente una grande lampada e qui si parla di CCFL LCD. Questi prodotti erano praticamente gli unici quando uscirono per la prima volta gli schermi piatti, ma oggi sono commercializzati quasi esclusivamente LCD a LED. In questo caso, il sistema di retroilluminazione è costituito da un pannello a LED invece della lampada classica: questo migliora la luminosità e il contrasto e lo schermo è molto più sottile e più leggero.

In realtà sono tutti gli schermi LCD, perché ciò che cambia è il pannello di retroilluminazione, che può essere LED. Lo stesso vale per gli schermi OLED, che però sono più costosi e non ancora ampiamente utilizzati. OLED sta per il diodo organico di emissione luminosa, ossia il diodo emettitore organico a emissione luminosa. La qualità dell'immagine è un altro passo avanti, ma il prezzo è un po 'alto.

Ultimo ma non meno importante, il monitor IGZO utilizza una tecnologia molto recente per schermi più sottili, colori più luminosi e più precisi, che consumano anche meno energia elettrica. Per questo sono utilizzati su alcuni smartphone. Possono essere utilizzati in qualsiasi tipo di dispositivo, ma in realtà i monitor IGZO sono molto pochi perché il prezzo è ancora molto alto. Uno schermo IGZO è uno schermo a LED con un nuovo tipo di transistor. A meno che non si abbiamo particolari esigenze, uno schermo con questa tecnologia non è consigliabile, considerando l'investimento che rappresenta.

Posted in News By

Schermi Portatili.it